Digital Addressable Lighting Interface (DALI) è un protocollo per il controllo digitale dell’illuminazione che permette di collegare e configurare una rete di illuminazione robusta, scalabile e flessibile. DALI è attualmente il protocollo digitale più utilizzato. Ultimamente quando si parla di controllo DALI, oltre a DALI 2, spesso si parla e disquisisce su DALI DT6 e DALI DT8. Ma che cosa si intende con queste definizioni?

Le tipologie di dispositivi DALI

Il protocollo DALI è sostenuto e portato avanti dalla Digital Lighting Interface Alliance (DiiA), un gruppo  di società di illuminazione a livello globale che mira a sviluppare il mercato delle soluzioni di controllo basate su dispositivi DALI.

Lo scopo di sviluppo originale del protocollo era quello di consentire il controllo digitale, la configurazione e l’interrogazione dei reattori delle lampade fluorescenti per sostituire la semplice applicazione unidirezionale, simile a un broadcast, del dimming 0/1-10V. Con il protocollo DALI sono disponibili le opzioni base di broadcast ed inoltre, attraverso una semplice configurazione, ad ogni dispositivo DALI può essere assegnato un indirizzo separato, consentendo il controllo digitale di un singolo dispositivo.

DALI è un protocollo di comunicazione bidirezionale. Il protocollo DALI è stato ampliato molte volte dall’inizio ed oggi è possibile determinare se le lampade funzionano correttamente e il loro livello di intensità luminosa, ad ogni nuovo dispositivo è stato assegnato un nuovo numero univoco. Gli ultimi importanti aggiornamenti riguardano la luce di emergenza (DT1), per il controllo della luce bianca (DT6) ed RGB/TunableWhite (DT8). La figura seguente mostra i componenti della norma IEC 62386. DALI DT8 e DALI DT6 sono essenzialmente i sistemi di controllo del protocollo DALI. Il primo è relativo alle lampade con controllo della temperatura colore, il secondo definisce l’ambito dei sistemi di controllo e dei driver intelligenti.

dali dt6 dali dt8

Ma come sono progettati i rispettivi sistemi per gestire i loro controlli individuali?
Nonostante le loro disparità, sono simili in alcuni aspetti?

Quali sono le opzioni di controllo?

Le opzioni di controllo implicano dei sistemi di controllo e un sistema di controllo è responsabile della gestione dei comandi e della regolazione del comportamento di altri dispositivi in un sistema elettronico. Ed è così che funzionano i driver DALI, integrando microprocessori per la gestione dei protocolli.

Con DALI, le relative funzioni di controllo sono già integrate negli alimentatori. Tali alimentatori consentono agli apparecchi di illuminazione di emettere ad esempio colori di luce saturati nell’illuminazione d’accento. Tali emissioni luminose si concretizzano nel controllo della temperatura del colore (RGB/Tunable White).

Come si applicano le opzioni di controllo DT6 e DT8? I dispositivi DT6 non sono altro che i sistemi di controllo e gli apparecchi di illuminazione a LED, mentre i dispositivi DT8 sono gli apparecchi con la funzione di controllo del colore. Una linea di controllo DALI consente di configurare singoli dispositivi e unità di controllo, dopodiché si ottengono funzioni come l’indirizzamento e il raggruppamento.

Quattro tipi di colore

I moduli LED emetteranno sempre un colore della luce a seconda di quattro tipi di modalità colore. Il protocollo DALI DT8 deve supportare almeno una di queste modalità. Non tutti i master DALI sono simili, quindi non è detto che tutti i dispositivi master compatibili con DT8 controllino tutte e quattro le tipologie di colore:

  • Coordinate X-Y
  • Colore primario N
  • Temperatura colore TC con 2 canali colore
  • Colore RGBWAF

Il concetto del controllo Tunable White

L’illuminazione Tunable White è un controllo flessibile che consente di controllare l’emissione (intensità e aspetto del colore) della luce bianca. A seconda della propria preferenza, il DALI consente di modificare manualmente e dinamicamente il livello di luce e la tonalità della luce bianca prodotta dai tuoi LED.

a1 3 DALI DT8 vs DALI DT6: le differenze

I quattro tipi di colore citati in precedenza definiscono l’illuminazione bianca regolabile. I tre colori rosso, verde e blu possono essere combinati per formare un colore bianco. La combinazione di questi tre colori deve essere espressa in una temperatura di colore correlata (CCT). Tale combinazione ci permette di percepire un colore bianco partendo dal rosso, il verde e il blu. La CCT è espressa in Kelvin.

E’ possibile utilizzarle sia il DALI DT6 che il DALI DT8 per ottenere un controllo del bianco regolabile. La differenza sta nel fatto che il DT8 richiede un solo indirizzo mentre il DT6 richiede due indirizzi per produrre un’illuminazione bianca regolabile.

In cosa consiste un sistema DALI DT6 a due canali?

Il sistema DT6 si riferisce al punto 207 della norma IEC 62386. Questa parte si riferisce all’alimentatore o driver LED. La designazione di un driver LED DALI DT6 dovrebbe utilizzare un indirizzo DALI-2 separato per ogni canale in ciascun prodotto o garantire che un sistema SSL funzioni secondo una curva di intensità cromatica predeterminata.

I requisiti IEC per questa parte specificano un sistema di controllo mediante segnali digitali dell’illuminazione elettronica che è in linea con i requisiti della IEC 61347, comprese le alimentazioni CC.

Per funzionare in modo efficace, un sistema DT6 a 2 canali comprende:

  • Due canali DALI indipendenti
  • Correnti di uscita impostabili in modo variabile tramite DALI per ogni canale
  • Un’interfaccia unica per la flessibilità

In cosa consiste un sistema DALI DT8?

Il controller DALI DT8 consente di modificare la temperatura del colore utilizzando un indirizzo. I comandi DALI DT8 possono includere il comando per regolare l’intensità della luminosità di un apparecchio per quanto riguarda Tunable White, RGB e RGBW.

Il driver LED DT8 si riferisce al punto 209 della norma IEC e utilizza un unico indirizzo per doppi canali. Un sistema DALI DT8 comprende:

  • 1 indirizzo DALI
  • Correnti di uscita regolabili tramite DALI
  • Un’interfaccia unica per un controllo flessibile

La differenza tra DALI DT6 e DALI DT8

Riassumiamo di seguito le differenze tra queste due tipologie di controllo DALI:

DALI DT6

DALI DT8

Tipo di dispositivo

I sistemi di controllo e gli apparecchi di illuminazione a LED sono assegnati a DT6

È per apparecchi con controllo del colore

Indirizzi e Canali

Richiede un unico indirizzo per un singolo canale. Ad esempio, userebbe un indirizzo per attenuare la temperatura del colore e un altro indirizzo per attenuare l’intensità della luce. Può anche utilizzare più indirizzi, ad esempio Y numero di indirizzi per Y numero di canali.

Può utilizzare un indirizzo per due canali. Ad esempio, un controller DT8 a indirizzo unico può attenuare la temperatura del colore e controllare l’intensità della luce.

Protocolli

È conforme ai requisiti IEC 62386 di 101, 102 e 207

È conforme ai requisiti IEC 62386 di 101, 102, 207 e 209

Conclusioni

Per concludere, possiamo tranquillamente ammettere che il controllo DALI DT8 fa risparmiare tempo, manodopera, spazio, complessità e costi perché:

  • L’apparecchio DALI DT8 utilizza un unico indirizzo DALI per gestire due o più uscite su uno speciale driver LED DALI DT8. Riduce pertanto in maniera significativa il numero di tali indirizzi e driver LED per il controllo del cambio colore.
  • Per il controllo Tunable white, DALI DT8 richiede un solo indirizzo, mentre DALI DT6 richiede due indirizzi.

I prodotti DALI di Universal Science

Categorie: News